Come si conserva e quanto dura lo zafferano

Lo zafferano puro in pistilli deve essere conservato in un luogo buio, fresco e asciutto. Non va a male ma consigliamo di consumarlo entro 2 anni dalla data di raccolta per preservare aroma e qualità nutritive della spezia.

linea
pistilli di zafferanoTenetelo al riparo da luce e calore, che col tempo fanno perdere l’aroma e le proprietà nutritive alla spezia. Attenzione anche all’umidità che può rovinare lo zafferano irreversibilmente.

Se conservate gli stimmi in un recipiente ermetico, come un barattolo di vetro con tappo a vite, migliore rispetto al tappo di sughero nel tener lontano l’umido, lo zafferano si mantiene tranquillamente anche tre o quattro anni. Essendo una spezia essiccata difficilmente va a male ed è un prodotto a lunghissima scadenza ma col passare degli anni perde progressivamente il sapore e le qualità nutritive.

Lo zafferano col tempo matura e sviluppa un potere amaricante per effetto della pirocrocina, invecchiando aumenta un po’ il sapore amaro. Secondo noi l’aroma migliore lo si raggiunge dopo due o tre mesi dall’essicazione e si mantiene per almeno un anno. Lo zafferano si raccoglie una volta all’anno tra ottobre e novembre e per dicembre è pronto alla vendita. Acquistare lo zafferano Vallescuria vuol dire comprare una spezia raccolta, essiccata e confezionata da meno di un anno e averla quindi al meglio delle sue qualità organolettiche.

linea

2 commenti

  1. Bravi per le informazioni che date. Potete anche dare qualche informazione sulla commercializzazione?

    • Ciao Carlo. In che senso? Se vuoi sapere come comprare il nostro zafferano puoi contattarci o vedere qui, se ci chiedi come commercializzare lo zafferano non esiste una risposta esatta. Dopo aver imparato a produrre una spezia di qualità bisogna esser capaci di comunicare alla gente il valore del proprio prodotto.

Rispondi a Carlo Petrella Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *